Vai al menu sezioni pagina

V come Vendetta (film di James McTeigue) dal blog Opere dell'ingegno

Le mie esperienze di lettura, ascolto e visione

orme arancioni su asfalto bagnato dalla pioggia

Sei su: Cinema > V come Vendetta (film di James McTeigue)



V come Vendetta (film di James McTeigue)

Era Edmond Dantès…

… Ed era mio padre e mia madre, mio fratello, un mio amico, era lei, ero io, era tutti noi.

Non riesco ancora ad accettare che la protagonista Evey sia stata segregata e torturata, e che abbia lei stessa potuto accettarlo, sarà – credo – uno spunto di riflessione per tutta la vita.

Forse dal Latino Persona, a sua volta forse derivato dall’Etrusco Phersu, che stava ad indicare la maschera dell’attore e il personaggio in teatro, la maschera è il portatore del messaggio.

Come la voce di Londra è Lewis Prothero, personaggio che gli utenti televisivi stentano a riconoscere come essere umano.

Una vicenda di maschere, si potrebbe pensare, che si fonda sulla relatività di antinomie come libertà e oppressione, giustizia e crimine, come sulla apparente antinomia tra amore eterosessuale e omosessuale.

E proprio la notte della vendetta tutta Londra indossa la maschera, rinunciando simbolicamente alla propria individualità, che subito dopo il gesto di Evey che porta all’esplosione del Parlamento riacquistano mostrando il loro vero volto.


Informazioni sull'articolo

V come Vendetta (film di James McTeigue) e' stato pubblicato il 15 gennaio 2017 alle 11:50 da Francesco nella categoria Cinema.
Ultima modifica: febbraio 24, 2017.


Commenti (0)

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto.
Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.

Formulario di invio messaggi







vai al menu sezioni pagina


Menu di navigazione

vai al menu sezioni pagina