Vai al menu sezioni pagina

Opere dell'ingegno

Le mie esperienze di lettura, ascolto e visione

fili d'erba in primo piano di fronte al promontorio di Mandras

Sei su: Home [0]



The Residence at Whitminster

Un piacevole racconto di M.R. James, forse il mio novellista gotico preferito, in cui sono pienamente riconoscibili stile e poetica dell’autore, ma come tutte le sue creazioni originale e non ripetitivo.

Segue: ‘The Residence at Whitminster’

Commenti (0)

The innocents (film)

L’inquadratura e il senso del paesaggio nel bellissimo film di Jack Clayton del 1961 testimoniano che non è necessario lo strumento dell’animazione per raggiungere alte vette estetiche.

Segue: ‘The innocents (film)’

Commenti (0)

The secret sharer (film)

Il porto è una città semovente, ma nel bel film Face to face del 1952 diretto da John Brahm e Bretaigne Windust è la nave a diventare struttura urbana, nell’infinità dei suoi recessi e percorsi, delle vicende che si sovrappongono come in un complesso fluire di vita aggregata.

Segue: ‘The secret sharer (film)’

Commenti (0)

Alceste di Gluck

Seconda creazione contestuale alla riforma di Christoph Willibald Gluck e secondo viaggio nell’Ade per la protagonista femminile, che si conclude ancora con il ritorno alla vita e all’amore.

Segue: ‘Alceste di Gluck’

Commenti (0)

Rashômon

Un film di Akira Kurosawa del 1950, importantissimo per aver portato sullo schermo il tema della verità relativa e un gioco di scatole cinesi nella narrazione di un evento delittuoso.
Segue: ‘Rashômon’

Commenti (0)

Arabella

Tra le qualità della musica e della poetica di Richard Strauss operista amo ricordare la dolcezza e l’empatia.
Non a caso la mia amata Lisa Della Casa, nota per la morbidezza e la docezza del timbro, è considerata da molti la massima interprete del ruolo protagonista, cui conferisce finezza di fraseggio e delicatezza estrema.

Segue: ‘Arabella’

Commenti (0)

A face in the crowd

Considerando l’anno di produzione del bel film di Elia Kazan, il 1957, non posso fare a meno di vedere la vicenda dipanarsi sull’onda dei primi successi di Elvis Presley e del fenomeno culturale che rappresentò.

Segue: ‘A face in the crowd’

Commenti (0)

The secret sharer

Dobbiamo a Nietzsche, e a lui lo deve la psicoanalisi, l’aver di nuovo capovolto – facendo riferimento alla concezione tragica della Grecia antica – la visione unitaria del soggetto nel contrario, cioè nello spettacolo della sua complessità, e la concezione di una ragione irriducibile, nello scenario di un gioco e di un conflitto tra le innumerevoli ragioni parziali che compongono la vita soggettiva.

Segue: ‘The secret sharer’

Commenti (0)

Nuovo Cinema Paradiso

Come in Baarìa, è il tema dell’avvicendarsi delle generazioni la cifra dello svolgimento e dell’azione.

Segue: ‘Nuovo Cinema Paradiso’

Commenti (0)

Baarìa

Addormentarsi e risvegliarsi dopo due generazioni, alla soglia della terza compiuta.

Segue: ‘Baarìa’

Commenti (0)

articoli datati »

vai al menu sezioni pagina


Menu di navigazione

vai al menu sezioni pagina